Catanese picchiato e arrestato in Cisgiordania «L’esercito israeliano ci ha caricati all’improvviso»

Catanese picchiato e arrestato in Cisgiordania
«L’esercito israeliano ci ha caricati all’improvviso»

Luisa Santangelo

Cronaca – «Sono contento, sono vivo e sono libero». Antonio Fresta, 41enne catanese, da un mese vive in Cisgiordania. Aiuta la popolazione locale a raccogliere olive. E a manifestare contro l’occupazione israeliana. Venerdì, durante una protesta pacifica, è stato bloccato, ammanettato e malmenato dai militari. Guarda il video

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *