GIABRA IBRAHIM GIABRA

Jabrā Ibrāhīm Jabrā (in arabo: جبرا إبراهيم جبرا‎; 19191994) è stato un poeta, critico letterario e traduttore palestinese.

Nasce a Betlemme da una famiglia siriaco-ortodossa durante il Mandato britannico della Palestina. Ricevuta la propria educazione a Gerusalemme e più tardi alle Università di Cambridge e di Harvard, si stabilisce con la propria famiglia in Iraq a seguito degli eventi del 1948.

Poeta, scrittore e critico letterario, è tra l’altro traduttore in arabo dall’inglese di alcune opere destinate ad avere una estrema rilevanza nelle avanguardie poetico-letterarie arabe (in particolare il gruppo Tammuzi a cui si lega tra l’altro il nome di Adonis), come il Ramo d’oro di James Frazer e alcune opere maggiori di Thomas Stearns Eliot.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Jabra_Ibrahim_Jabra

Bibliografia

GIABRA, IBRAHIM GIABRA, I pozzi di Betlemme. Traduzione e postfazione di W. Dahmash, Roma, Jouvence, 1997, pp. 210 (nuova edizione a cura di W. Dahmash, Roma, Edizioni Q, 2015, pp. 254)

GIABRA, IBRAHIM GIABRA, La nave. Traduzione di M. Falsi, presentazione di S. Nievo, Roma, Jouvence, 1994, pp. 248.